BENVENUTI | NICOLAI PFEFFER - Clarinettista

Welcome to my new site! The English version of my website is currently under construction. Please check back soon as I will be constantly adding new information.

 

In the meantime I suggest to watch the videos or enjoy some of my recordings. My English biography can also be downloaded as a PDF document here.

 

Hope your enjoy! 

CLARINETTISTA
 

BIO

 

Rappresentato sulla stampa tedesca come abilissimo interprete e studioso di consumata esperienza, Nicolai Pfeffer è stato elogiato sulla rivista Der Spiegel per la sua peculiare capacità di fondere un’estrema fluidità tecnica con uno stile vivace e brillante e una voce musicale unica.

Ancora studente, il leggendario clarinettista viennese Alfred Prinz lo descrisse come un clarinettista eccellente e un musicista sensibile, che suona abbinando un controllo tecnico assoluto con una musicalità ricca di fantasia”.

Pur annoverandosi tra gli artisti della generazione più giovane, Nicolai Pfeffer è già molto richiesto, in patria e all’estero, sia come solista che come musicista da camera e insegnante per studenti di livello avanzato. I suoi ultimi studi e lavori musicologici si sono basati sull' un’analisi dettagliata di testi autografi, prime copie e stampe dei compositori, e gli arrangiamenti di propria mano di pezzi del miglior virtuosismo per clarinetto – accettati e pubblicati da uno dei più stimati editori musicali di testi originali della Germania –, hanno ottenuto approvazione e riconoscimenti a livello internazionale.

Nato nel 1985 nella città di Fulda, in Germania, Nicolai Pfeffer ha iniziato il suo percorso formativo sotto la guida del clarinettista tedesco-americano Bruce Edwards. Ha precocemente attirato l’attenzione dei fabbricanti di clarinetti Werner Schwenk e Jochen Seggelke, la cui fama si era estesa da Bamberg al mondo intero, che ne hanno sostenuto la carriera e ai cui strumenti egli è sempre rimasto ed è tuttora fedele. Successivamente Pfeffer ha studiato con Ralph Manno alla Hochschule für Musik und Tanz a Colonia, dove ha conseguito la laurea in Clarinetto e un master con lode in discipline musicali per Solisti e musica da Camera, completando poi gli studi di perfezionamento con Howard Klug alla Indiana University di Bloomington (Usa). Nel corso degli studi, ha tratto grandi stimoli dalle esperienze di masterclass con Sabine Meyer (Lubecca), Sharon Kam (Hannover), Anthony Spiri (Colonia), Karl Leister (Berlino), Alfred Prinz (Vienna) e Alan Hacker (Londra).

Nicolai Pfeffer ha ricevuto numerosi premi, borse di studio e sovvenzioni, tra cui i premi della Fondazione Oscar e Vera Ritter, dell’Associazione Xiao Yi, della Fondazione Horst e Gretl Will e la borsa di studio della Fondazione Internazionale Richard Wagner. Fanno parte della sua esperienza orchestrale incarichi all’Opera di Colonia, all’Orchestra Sinfonica Radiofonica di Francoforte e all’Orchestra Sinfonica di Bamberg. Ha suonato nelle maggiori sale da concerto in Germania, tra le quali la prestigiosa Herkulessaal di Monaco, la Filarmonica di Berlino, la Gewandhaus di Lipsia e la Filarmonica di Colonia, nonché partecipando a festival di alto profilo in Europa, Stati Uniti, Sudamerica e Medioriente.

Ma è anche un appassionato solista e camerista, veste nella quale si è esibito per diversi anni con il pianista Felix Wahl e ha debuttato, nell’estate del 2018, con l’Orchestra Accademia Teatro alla Scala di Milano diretta dal maestro Fabio Luisi al Festival della Valle dell’Itria.

Il Maestro Pfeffer ha partecipato spesso a concerti con un folto gruppo di musicisti e ensemble da camera, inclusi i pianisti Cathy Krier, Michail Lifits, Maryia Kim, Michel Dalberto, Mario Häring, Simone di Crescenzo, George Harliono, Paul Cibis; i violinisti Ida Bieler, Yuri Revich, Niklas Liepe e i cellisti Leonid Gorokhov e Benedict Klöckner, nonché cantanti come Ingeborg Danz e Maria Aleida, l’Ensemble Clarinesque, l’Alinde e Asasello String Quartett e i Chamber Soloists di Detroit. Al suo ampio repertorio, Pfeffer affianca in misura crescente l’esecuzione di brani della new music apparsa sulla scena, quale quella di compositori come Dirk-Michael Kirsch, Greg Bartholomew e Michael Ostrzyga. Nel 2019 offrirà al pubblico la prima rappresentazione di un concerto per clarinetto e grande orchestra scritto per lui dal compositore israeliano, residente a Berlino, Gilad Hochman. Nel corso della stagione 2017-2018 ha presentato in prima esecuzione orchestrazioni composte di propria mano di fantasie operistiche italiane, di cui alcune ora sono pubblicate da Breitkopf & Härtel. Sempre nel 2019, presenterà un programma ispirato al belcanto con il pianista e studioso italiano Simone di Crescenzo.

Le registrazioni che hanno accompagnato il debutto di Nicolai Pfeffer includono opere di Robert Schumann, Max Reger e Alban Berg, seguite dalle più recenti e acclamatissime registrazioni delle due Sonate per Clarinetto Op. 120 di Johannes Brahms (CAvl Music) che, sin dalla loro uscita, hanno ricevuto il plauso unanime dei critici musicali in tutta Europa:

 

“Nel paradiso degli strumenti a fiato: puro Brahms” (Der Spiegel)

“Le interpretazioni del duo Pfeffer-Wahl irradiano la più sublime poesia” (Deutsche Klarinettengesellschaft)

“Wahl e Pfeffer donano a questi due brani speciali una commovente umiltà. Come un dialogo intenso e seducente, la sottile interazione dei due musicisti fa apparire come per magia un ritratto complesso dell’anziano compositore” (Crescendo)

“Una profondità straordinaria” (Klassik heute)

“La sua rappresentazione delle sonate fa emergere con chiarezza le inquietudini personali che emanano da queste opere. Riesce a equilibrare una comprensione profonda con la leggerezza del tocco” (Pizzicato Luxemburg)

La stessa passione e perizia che guidano le esecuzioni del Maestro Pfeffer ne ispirano la ricerca musicologica e le attività didattiche. Alla Scuola di Musica Grünwald di Monaco è un istruttore molto ricercato ed è docente presso le facoltà di clarinetto della prestigiosa Hochschule für Musik di Colonia, la Scuola Pre-universitaria di Colonia, la Hannover für Musik, Tanz und Medien, la Hochschule für Künste di Brema, oltre a svolgere lezioni nell’ambito dell’iniziativa “Rhapsody in School”, vincitrice del Premio ECHO, fondata dal pianista Lars Vogt. Ha tenuto masterclass e conferenze in università e conservatori a Colonia, Francoforte, Michigan e numerose altre sedi, e, per questa stagione, è stato invitato a Rouffach (Francia), al Conservatorio di Utrecht (Olanda) e al Conservatorio di Musica di Zhejiang (Cina). Viene spesso chiamato a far parte della giuria in concorsi nazionali e internazionali per clarinetto e musica da camera, quale il Concorso Internazionale Saverio Mercadante svoltosi a Bari (Italia).

L’impegno di Nicolai Pfeffer si estende alla messa a punto di nuove edizioni accademiche di testi di musica da camera per clarinetto e assolo, i cui frutti si riscontrano nelle edizioni critiche pubblicate da G. Henle Verlag, Breitkopf & Härtel, Bärenreiter e Peters Edition, elogiate da tutti gli esperti per l’esemplare critica testuale, e alla elaborazione di arrangiamenti di squisita fattura per colleghi di primo piano come Ralph Manno, Jonathan Cohler, Gabor Varga, Pavel Vinnitsky, Sérgio Fernandes Pires, Andrew Marriner, Anette Maiburg, il Signum Saxophone Quartet, Jonas Kaufmann, Guido Schiefen, Sabine Meyer e molti altri.

Frequenti sono anche i suoi contributi su riviste specialistiche internazionali quali “The Clarinet”, “Rohrblatt” e “Clarinet Didactics”, un progetto pedagogico della Scuola di Musica di Lucerna (Svizzera).

A coronamento delle sue molteplici attività, è doveroso citare le masterclass per la Fondazione Baremboim-Said e le trasmissioni radiofoniche e televisive per l’emittente pubblica della Germania ARD, per Westdeutscher Rindfunk e Hessischer Rundfunk. Il maestro è fiero di essere un artista che suona gli strumenti fatti a mano e legatura dall’officina Silverstein e Schwenk & Seggelke di Bamberg.

MEDIA

 

NUOVO CD: Brahms Sonate per Clarinetto e Pianoforte op. 120 e Pezzi per Pianoforte  op. 119

Non vi è dubbio che la nascita dell'ultima opera per pianoforte e musica da camera di Johannes Brahms sia dovuta al suo incontro con l'eccezionale clarinettista della Meiningen Court Orchestra Richard Mühlfeld, che ha elevato Brahms verso nuove vette creative. Le sonate op. 120, dove le due voci complementari degli strumenti danzano su sinuosi motivi intrecciati, si muovono cangianti intrise di esuberante gioia, forte passione e momenti di suggestiva distensione. Un caleidoscopio di emozioni e un dono sublime, pionieristico per i suoi ammiratori e successori musicali.

In un fine dialogo musicale, Nicolai Pfeffer e Felix Wahl mostrano un'immagine restaurata ad alto contrasto di questo lavoro tardo, pieno di sfumature potenti e lirico al tempo stesso.

Trailer ufficiale dell'album

EDIZIONI

(selezione)

 

Nicolai Pfeffer è stato capace di superare i confini del clarinetto sia dal punto di vista esecutivo che accademico: la stessa passione che guida l'esecuzione di Pfeffer ispira anche la sua ricerca musicologica.

Oltre alle sue numerose attività esecutive ed educative, Nicolai Pfeffer è un promotore impegnato nella creazione di nuove edizioni di musica da camera e di brani solistici per clarinetto. I frutti di questi sforzi si manifestano in edizioni critiche molto apprezzate, pubblicate con Edition Peters, G. Henle e Breitkopf & Härtel. Altri progetti editoriali di Nicolai Pfeffer sono disponibili qui di seguito:

Traviata Fantasy Clarinet Orchestra.jpg

La Fantasia di Donato Lovreglio sull'opera verdiana "La Traviata" gode di grande popolarità tra il pubblico da molti anni, e si è affermata a buon diritto nel repertorio dei clarinettisti. L'ammaliante tessitura delle melodie più amate dell'opera vengono trasmesse alla voce dello strumento solista.

L'arrangiamento della Fantasia per clarinetto e orchestra di Nicolai Pfeffer offre un prezioso arricchimento al repertorio solistico italiano per clarinetto e seduce l'ascoltatore con un'orchestrazione vibrante e coerente con la partitura verdiana.

La voce solista è tratta dalla prima edizione della composizione, pubblicata da Ricordi nel 1865.

 

Questa edizione è disponibile esclusivamente su questo sito. Per ulteriori informazioni e per uno sguardo nel dettaglio, visita il nostro shop.

Il compositore svedese Bernhard Henrik Crusell - un virtuoso del clarinetto di fama internazionale - è stato per molti anni un segreto ben custodito tra i clarinettisti.

La nostra edizione Urtext del Concerto in fa-minore per clarinetto segna l'inizio di una nuova serie di pubblicazioni di tutti e tre i concerti per clarinetto di Crusell, affidata a Nicolai Pfeffer che combina l'esperienza editoriale con molti anni di performance: le opere sono nelle migliori mani possibili.

Come specialista delle opere tarde di Bruch, il musicologo e interprete Nicolai Pfeffer ha creato la prima autorevole edizione Urtext del lungo e poco conosciuto Doppio Concerto di Bruch, (op. 88) del 1911. L'arrangiamento personale di Bruch della parte clarinettistica anche per violino fornisce a questa edizione un'interessante alternativa per quanto concerne la strumentazione. Inoltre, la riduzione autografa del pianoforte permette di eseguire il brano in formazione più intima.

Questa edizione critica include una prefazione dettagliata e un commento critico (sia in tedesco che in inglese) e un layout pulito e chiaro con un'ottima resa delle pagine.

La Fantasia da Concerto (Konzertfantasie) sui temi dell'opera verdiana "Rigoletto" è probabilmente la composizione più nota del clarinettista italiano Luigi Bassi (1833-1871). Questo lavoro drammatico è diventato un passaggio obbligatorio del repertorio del clarinettista e rimane uno dei preferiti dal pubblico.

Bassi, che fu primo clarinetto del Teatro alla Scala, unì le qualità liriche del clarinetto con il virtuosismo accattivante che caratterizza la musica di Verdi. La produzione compositiva di Bassi, pur basandosi principalmente sul genere della fantasia operistica, comprendeva anche opere destinate alla didattica: duetti di clarinetto e un concerto di clarinetto in manoscritti autografi.

La nostra edizione si basa sul manoscritto originale del Konzertfantasie - datato 1865.

Questa edizione comprende anche un altro adattamento di Rigoletto, prima sconosciuto, scritto da Bassi - una precedente introduzione al quartetto "Bella figlia dell'amore"- che offre alla sala da concerto impressioni sofisticate contornate da un'atmosfera lirica inconfondibile. Questa tradizionale versione per pianoforte può essere acquistata tramite Breitkopf & Härtel, o noleggiata come pacchetto per clarinetto e intera orchestra da Breitkopf & Härtel (Wiesbaden).

Un arrangiamento per clarinetto e orchestra d'archi può essere acquistato qui.

HN-1353.jpg

Insieme all'opera 73 di Robert Schumann, i Fantasiestücke (Pezzi Fantastici) del 1864 del compositore danese Niels Wilhelm Gade sono una parte essenziale del repertorio di tutti i clarinettisti. Gade visse a Lipsia per lungo tempo e fu un intimo amico di Schumann.

Attraverso questa composizione profondamente romantica, ha apportato un importante contributo nell'affermazione del clarinetto come strumento principale nella letteratura cameristica.

I quattro brani di questa collezione possono naturalmente essere eseguiti separatamente e sono un ideale materiale didattico. Il nostro editore, il clarinettista Nicolai Pfeffer, ha attinto come fonti alle prime edizioni, quella tedesca e danese, e all'autografo di Copenhagen, ed ha appianato con successo alcune discrepanze riscontrate nelle edizioni precedenti.

Ulteriori interessanti edizioni musicali per clarinetto sono disponibili nella versione tedesca del sito. Per informazioni riguardo ad una edizione specifica non esitate a contattarci via e-mail.

IMPEGNO SOCIALE E DIVULGAZIONE

Dopo aver conseguito per tre anni una borsa di studio da 'Live Music Now' di Yehudi Menuhin, Nicolai Pfeffer è ora pienamente impegnato nel programma musicale educativo 'Rhapsody in School' - un progetto di alto profilo a livello nazionale, istituito dal pianista tedesco Lars Vogt nel 2005. Questo progetto offre un' opportunità nelle scuole primarie e secondarie per i musicisti, dove condividere e trasmettere la propria passione per la musica classica.

CONTATTI E BOOKING

 

Press / Agency China:

Mr. Yu Wang

Wechat #: 379969221

toscawang@hotmail.com

 

Vorresti rimanere sempre aggiornato sulle prossime date dei concerti nella tua area? Scrivi a nicolai.pfeffer@hfmt-koeln.de o compila il modulo di contatto qui sotto. Grazie per il tuo interessamento. Segnalaci commenti e domande.

Nicolai Pfeffer

Clarinettista

QUINTESSENZ ARTISTS musik & medien 

Mag. phil. Monika Csampai

Tel. +49 (0)89 150 50 99 

info@quint-essenz.com

www.quint-essenz.com

Nicolai Pfeffer:

Agente e Stampa Cina

Mr. Yu Wang

Wechat: 379969221

toscawang@hotmail.com

© 2019 Nicolai Pfeffer. All rights reserved